L’assemblea degli azionisti di ASTER S.p.a. nella seduta del 28 Novembre 2016 ha approvato all’unanimità l’operazione straordinaria che sancisce l’ingresso di GALA LAB s.r.l. nel capitale sociale di ASTER.
GALA LAB, corporate venture accelerator promosso dal Gruppo GALA con l’obiettivo di sostenere e sviluppare innovativi progetti d’impresa ad alto contenuto tecnologico negli ambiti Smart Cities e Smart Industries (digital transformation e Industria 4.0, Clean-Tech, Energy Intelligence, mobilità elettrica, ecc.), acquisisce con l’operazione una quota iniziale del 6,25% del capitale di Aster, che potrà salire fino al 35% con le ulteriori tranche di sottoscrizione a disposizione entro il 2018.
Con l’operazione deliberata oggi ASTER chiude un round di investimento da complessivi 1,6 milioni di Euro, il secondo dopo quello concluso nel 2012 con l’ingresso nel capitale del Fondo POR I.3 gestito da Lazio Innova e di Aldabra Capital s.r.l., che hanno peraltro partecipato all’operazione mediante la conversione di obbligazioni detenute per un totale di 220 mila euro. Oltre agli apporti in equity garantiti da Gala Lab e da co-investitori che saranno identificati nei prossimi mesi per un valore complessivo fino a 800 mila euro, l’operazione comprende un finanziamento bancario concesso da Banca Carige Italia per un valore di Euro 800 mila ed assistito da garanzie fornite da Gala Lab stessa e dall’intervento del Fondo Centrale di Garanzia PMI L.662/96.
L’assemblea ha poi dato il via libera al Piano Strategico 2016-2020 che punta a realizzare una crescita del fatturato fino a circa 15 milioni di Euro entro il 2020 attraverso il conseguimento di posizioni di leadership in nicchie di mercato ad alto valore aggiunto nei settori dell’Homeland Security e delle Smart Cities.
L’operazione garantirà ad ASTER le risorse necessarie per consolidare il percorso di internazionalizzazione del business avviato nel 2012 e giunto nel 2015 a rappresentare oltre il 40% del fatturato ed il 70% del portafoglio ordini, con commesse per oltre 15 milioni di Euro acquisite in Algeria, Bahrain, Arabia Saudita e Kuwait. Inoltre, con il lancio del nuovo piano strategico, l’operazione consentirà di accelerare l’ingegnerizzazione e commercializzazione di prodotti innovativi nei nuovi settori del Model Based Systems Engineering (MBSE) e delle Smart Technologies, valorizzando da un lato la posizione di primo piano conseguita dalla società nel settore del Systems Engineering a livello nazionale, e dall’altro gli investimenti in ricerca e sviluppo effettuati fin dal 2011 nel settore delle “smart technologies” per la sorveglianza marittima integrata, la logistica e mobilità intelligente, la smart specialisation delle reti idriche ed energetiche, il monitoraggio del territorio e la sicurezza delle smart cities.
Il nuovo assetto societario consentirà infine ad Aster di accedere al network commerciale e finanziario del gruppo Gala, nonché ad una serie di servizi di accelerazione di impresa specificamente ottimizzati per le PMI innovative in fase di scaling-up, in previsione del lancio di un ulteriore round di investimento da almeno 2,5 milioni di euro entro il 2018, aperto all’ingresso di partners industriali e mirato alla quotazione su mercati azionari dedicati alle PMI.

 

 

 

 

 

Leggi il comunicato ufficiale qui